Wordmage, quando il libro è solidarietà

La casa editrice palermitana Wordmage Edizioni lancia l’iniziativa “Dal libro alla solidarietà” per sostenere le scuole e il mondo non profit e sensibilizzare i lettori.

“Dal libro alla solidarietà” è l’iniziativa ideata dalla giovane casa editrice palermitana Wordmage Edizioni per sostenere le scuole e il mondo non profit.
Dal 2013 la casa editrice dona in beneficenza una quota del prezzo di copertina di ogni libro venduto per sostenere iniziative e progetti realizzati da alcune organizzazioni non lucrative di utilità sociale che operano in Italia. Da quest’anno il contributo è esteso anche alle scuole di ogni ordine e grado che possono presentare la propria candidatura attraverso la pagina Wordmage Edizioni per il Sociale online sul sito edizioni.wordmage.it

libri_wordimage_articolo

“Quest’iniziativa – afferma la casa editrice – ci dà la possibilità di sensibilizzare la gente sulla realtà di organizzazioni e scuole che con tanto impegno e poche risorse riescono a portare avanti cose straordinarie. Noi ci sentiamo in dovere di contribuire a sostenere queste realtà e lo facciamo rinunciando a una parte dei nostri utili per donarli in beneficenza e chiedendo direttamente ai lettori di fare una scelta, di indicarci a chi devolvere questa quota sociale”.

A scegliere le associazioni che riceveranno il contributo della casa editrice sono dunque i lettori che acquistando i libri attraverso il sito edizioni.wordmage.it possono indicare l’organizzazione da sostenere tra quelle che aderiscono all’iniziativa.

Attualmente la Wordmage Edizioni ha pubblicato i libri Tu di più! di Marco Marchese, Gli uccellini mi spostano la parabola di Valeria Martorelli, L’ultimo lento e poi andiamo via di Gianni Zichichi e Solo Amore di Massimiliano Frassi.

Le associazioni italiane che aderiscono all’iniziativa sociale ad oggi sono AgisciPalermo, Per Esempio, Dafne, Mobilitazione Sociale, Codice Segreto, Prometeo e Balouo Salo e realizzano attività al fianco di bambini e adolescenti, disabili, immigrati, persone vittime di violenza, popolazioni che vivono nelle zone più disagiate della Terra.