Casa: bollitori elettrici, quale scegliere?

La comodità del bollitore elettrico è quella che in circa 3 minuti puoi avere acqua calda per fare thé, tisane e caffé. Un altro aspetto, non meno importante, è che il bollitore si spegnerà da solo appena l’acqua inizierà a bollire, evitando situazioni di pericoli e consumi inutili.
In commercio si trovano vari modelli per varie tasche.

Materiale: plastica, acciaio o pyrex?
I bollitori realizzati in plastica devono ovviamente rispettare i criteri di legge ed essere realizzati con materiali atossici. Il materiale di costruzione influisce sul prezzo, infatti i bollitori in plastica saranno più economici rispetto agli altri.
I bollitori in acciaio risultano essere più robusti ma attenzione che vanno incontro a riscaldarsi più facilmente esternamente, quindi assicuratevi che abbiano un manico termicamente ben isolato!
Infine i bollitori in pyrex, un particolare vetro. Solo le caraffe saranno realizzate in pyrex mentre tutta la struttura sarà in plastica.

La maggior parte dei migliori bollitori sono senza fili, ciò significa che è possibile staccare la caraffa dalla base dove si trova la resistenza collegata alla corrente elettrica.

Ecco i migliori modelli in commercio:

Philips HD9380/20 Bollitore con controllo digitale della temperatura -Avance Collection-
Philips HD4649/00 – Bollitore a risparmio energetico, colore bianco
Philips HD4667/20 – Bollitore con sistema di sicurezza multiplo
Bosch TWK7801 Bollitore Elettrico, Acciaio
Arendo – bollitore in acciaio-vetro con illuminazione LED interna | estetica acciaio-vetro | controller STRIX 1,7 litri | 2200 Watt | spegnimento automatico

Qualche altro modello:
Ariete 00C2872T0AR0 Tea Maker Lipton
Ariete Bollitore Lipton Rosso
Moulinex Subito BY540D Bollitore